Chi dice umanità cerca di ingannarti

“Le moderne “democrazie” ufficialmente non fanno più la guerra a nessuno. La guerra, questo “orrore assoluto” condannato da tutte le parti e con ogni mezzo (politici, preti, cultura, scuola, musica, cinema ecc.), sembra una cosa arcaica, confinata nel passato, come se la Seconda guerra mondiale – come c’indottrinano i demenziali “libri di testo”- segnasse uno spartiacque tra un mondo “prima” e un mondo “dopo la guerra”, quest’ultimo percepito come quello della “pace perpetua”. E se, com’è constatabile da chiunque, conflitti armati esistono ancora (anzi, ve ne sono sempre di più!), lo si dovrebbe solo al fatto che la “democrazia” non è arrivata dappertutto a portare “pace e bene”… Di questo sofisma sono perfettamente convinti i suoi apologeti sciocchi e autoreferenziali, le marionette che si agitano nel teatrino della “fabbricazione del consenso”; certo di meno i suoi astuti e scaltri pupari… La “pace mondiale” di “un mondo senza guerre” – che non ha niente a che vedere con la Pace interiore con la “P” maiuscola – è difatti un vecchio sogno di costoro, a fini di dominio planetario, e a tale scopo hanno istituito le farisaiche Nazioni Unite (e prima la Società delle Nazioni) con tutte le agenzie collegate che veicolano il medesimo messaggio nei differenti domini dell’esistenza.
Intendiamoci, per attaccare un “nemico” c’è sempre stato bisogno d’individuare qualche buon motivo propagandistico da proporre ai propri sudditi. Ma fino alla Seconda guerra mondiale, però, si trattava ancora di guerra tra Stati, e non di “operazioni di polizia internazionale” (dove un “poliziotto planetario” – democratico – castiga un “gaglioffo”), quindi poteva anche bastare l’aizzamento sciovinistico quale, ad esempio, quello che additava nella “barbarie tedesca” il sacro movente per mandare al macello milioni di esseri umani.”

La “strage di civili”: l’immancabile prologo della “guerra umanitaria”, di Enrico Galoppini continua qui.

About these ads

2 thoughts on “Chi dice umanità cerca di ingannarti

  1. Loro=Usa
    D’accordo con il post. Ma loro sono convinti che chi non è con loro e contro di loro è un nemico, un terrorista se ha la pelle olivastra un nemico sia politicamente che economicamente. Tutti dobbiamo uniformarci a loro, ci dobbiamo sentire contenti di andare al macello per loro e per le loro idee. Combattere anche contro gli articoli della nostra Costituzione (il nostro Presidente lo sa e fa finta di niente. Guerre umanitarie…!), ce lo dicono e lo impongono loro, cosa possiamo fare. Ora, con la moda della sobrietà (sono astemio, potrei fare carriera in politica al momento) tutto è permesso anche di avere un governo imposto da loro tramite un fan di loro. Non voglio essere coinvolto nella rovina dell’Italia e dell’Europa per mano dei loro emissari. Europa grande nazione di cultura e di storia secolare. Cosa ci vogliono insegnare, loro. Per loro tutti gli altri sono barbari e degni di essere schiacciati e basta. Ah dimenticavo…….anche noi abbiamo imparato, si interviene e si uccide solo se ci sono cose da rubare o rapinare, altrimenti …….

  2. Uhm… io a questo proposito ho modificato a mio uso e consumo una frase di Arrigo Petacco: in guerra le menzogne degli sconfitti diventano crimini di guerra, le menzogne dei vincitori diventano storia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...