Diego Garcia

“Per molti di noi, Diego Garcia è quella che un tempo si sarebbe detta «un’espressione geografica» – un nome che leggiamo sempre e solo introdotto da sei parole («i bombardieri partiti dalla base di») e seguito, al massimo, da tre («nell’Oceano Indiano»). E si capisce abbastanza bene come per Simon Winchester, dopo trent’anni di reportage su eventi quali la guerra delle Falkland, la caduta dei Marcos e la morte di Pol Pot, due romanzi dedicati a forme diverse di delirio classificatorio o cartografico, un terzo in corso sull’eruzione del vulcano Krakatoa, la tentazione di raccontare lo scabroso paradosso di questo non luogo sia stata troppo forte. Il risultato è un’inchiesta difficile, più volte interrotta, forzatamente lacunosa – che tuttavia proietta, su quell’atollo vuoto e lontano, ombre non meno inquietanti di quelle dei B 52 in partenza per l’Asia centrale.”

Il testo integrale del reportage di Simon Winchester è qui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...