NATO Partnership Running Festival

Per la gioia di grandi e piccini, la prossima domenica 12 ottobre si terrà a Budapest, capitale dell’Ungheria, l’attesissima terza edizione del “NATO Partnership Running Festival”, competizione podistica che prevede un tracciato di dieci chilometri per gli adulti e di quattro per ragazzi e ragazze sotto i quattordici anni.
Fra gli organizzatori figurano Budapest Athletic Federation, Budapesti Diàksport Szovetség, City-Park Ice Ring, National Institute of Food Safety and Nutrition, nonché Zrinyi Miklos National Defense University. Sponsor principale è la NATO Public Diplomacy Division, a noi già nota. Altri sponsor: Budapest Publik Transport Ltd., Evidence Hungary, In-Kal Security Ltd., SZTE EHOK, National Youth Club of First Aid Applicators in Hungary e… l’immancabile Nike.
Per la dieci chilometri la partenza è prevista da via Attila (però!) per arrivare, nientepopodimenochè, in Piazza degli Eroi, dove partirà ed arriverà anche la gara sul tracciato ridotto. Nessuna quota di partecipazione è prevista per i componenti delle Forze Armate e per i lavoratori della NATO. I primi tre classificati, maschi e donne, delle due competizioni saranno premiati con prodotti rigorosamente Nike.
A cura della Zrinyi Miklos National Defense University, saranno organizzate alcune amene attività collaterali: dimostrazioni di combattimento militare ravvicinato nonché di carri armati T-72 e veicoli corazzati BTR-80A, esibizioni di armi letali e non, una mostra di modellismo, tiro tattico sportivo (meglio conosciuto come soft air), camuffamento del viso (face painting), un concorso a quiz sulla NATO, donazioni del sangue, la presentazione di Organizzazioni non governative e l’imperdibile competizione di disegno all’aria aperta dedicata al tema “La NATO per la Pace”.
Per l’occasione, la NATO Public Diplomacy Division proporrà alcuni eventi speciali il cui scopo è raccogliere una larga fetta di pubblico – civili, sia giovani che adulti, politici, rappresentanti delle forze armate, accademici – per scoprire, discutere ed esplorare la NATO che cambia, le sue Operazioni e Missioni, e la Sicurezza che essa assicura. Al fine di creare un ponte simbolico tra l’Alleanza Atlantica e la regione balcanica occidentale e radunare le giovani generazioni provenienti da tutta la regione sul terreno comune dell’Integrazione Euro-Atlantica.
Lo chiamano soft power.

10 thoughts on “NATO Partnership Running Festival

  1. Ma con l’arrivo della crisi economica nel mondo ( perchè deve ancora esplodere la vera crisi), i Polacchi non potrebbero invece pensare a qualcosa di più costruttivo invece di cimentarsi in cazzate che non servono a nulla, se non a rimbeccillire ancora di più un popolo super bigotto che crede ancora alla madonna incoronata e: “wojtyla santo subito”.
    Saluti.

    "Mi piace"

  2. intanto, nelle stanze del potere, si dice che “IL PAKISTAN DEVE ESSERE PARTE DI UNA SOLUZIONE REGIONALE ALLE SFIDE AFFRONTATE IN AFGHANISTAN”.
    ed insistono con il loro fantasioso Kosovo “stabile, democratico, multietnico e pacifico”.
    infine, un pensierino anche per l’Africa.

    NATO Defence Ministers discuss Alliance Operations in Budapest.
    In the first day of their meeting, NATO Defence Ministers reviewed progress on NATO’s operations and looked at the challenges for the months ahead

    Defence Ministers discussed the ISAF operation in Afghanistan and looked at current progress in the Alliance’s support for the development of the Afghan National Army. Ministers reiterated the Alliance’s readiness to support the voter registration and electoral process in next year’s elections. They also had an exchange of views about ISAF’s counter-narcotics mandate.

    On Afghanistan, the NATO Ministers also had a meeting with Defence Ministers of the ISAF non-NATO troop-contributing nations, together with the Defence Minister of Afghanistan, the United Nations Secretary General’s Special Representative for Afghanistan and a European Union senior representative.

    In their discussions, Ministers agreed that Pakistan must be part of a regional solution to the challenges faced in Afghanistan.

    NATO Allies thanked all NATO Partners for their important contribution to the stabilisation of Afghanistan and reiterated that ISAF remains NATO’s most important operation.

    NATO Defence Ministers also talked about the Alliance’s operation in Kosovo and agreed that NATO will ensure that KFOR continues to have the ressources in place to fulfill its UN Security Council mandate for a safe and secure environment. They reiterated that in Kosovo, NATO and KFOR will continue to work with the local authorities and to cooperate with the United Nations, the European Union and other international actors to support the development of a stable, democratic, multi-ethnic and peaceful Kosovo.

    At the request of the United Nations, Ministers agreed that NATO will contribute to deter piracy in the waters off the coast of Somalia. In this context, NATO will provide a number of ships from the Alliance’s Standing Naval Maritime Group to patrol the waters off the coast of Somalia and escort ships carrying food supplies for the World Food Programme. In this mission, NATO will also coordinate with other organizations, including the European Union.

    http://www.nato.int/docu/update/2008/10-october/e1009b.html

    "Mi piace"

  3. Chiedo scusa per la confusione ( Polonia al posto di Ungheria ), ma certe cose mi fanno talmente incazzare che perdo completamente la bussola.
    Saluti.

    "Mi piace"

  4. direttamente da Budapest, un arguto commento sulla manifestazione:

    “Ieri pomeriggio portavo il mio marmocchio urlante a fare un giro nel parco cittadino di Budapest quando mi sono imbattuto nella strana vista (vedi foto nel link) di uno strano accampamento di stile militare sulla grande area di cemento che d’inverno viene usata come pista di pattinaggio (e che d’estate dovrebbe diventare un laghetto, se mai riuscissero a ripararla). È risultato che si trattava di un evento collegato con la NATO, probabilmente organizzato in coincidenza con il summit dei ministri della difesa dell’alleanza che si è svolto la scorsa settimana. Sulle prime ho pensato, oh, vabbe’, forse fanno qualche brillante esibizione militare per incoraggiare i giovani bruti cittadini a passare dalla piccola criminalità a una carriera nelle forze armate, e per ricordare agli ungheresi l’importanza di prendere sul serio la difesa del loro paese. Invece il tutto sembra essere una cosa chiamata NATO Partnership Running Festival. Insomma, si vede che se non riescono capire come si fa a convincere gli ungheresi a combattere si stanno assicurando che siano almeno capaci di
    scappare molto velocemente.”

    http://www.pestiside.hu/20081013/nato-offers-hungarians-crucial-defense-training-exercise/

    "Mi piace"

  5. GLI ESITI DELLA RIUNIONE MINISTERIALE DI BUDAPEST SOTTOLINEANO LA CODA DI PAGLIA DELL’ALLEANZA ATLANTICA

    “Based on the request of the Afghan government, the Alliance will look at ways to enhance its contributions in the fight against narcotics, said NATO Secretary General at a press conference in Budapest, Hungary, on 10 October.

    “Based on the request of the Afghan government, consistent with the appropriate United Nations Security Council resolutions, under the existing operational plan, ISAF can act in concert with the Afghans against facilities and facilitators supporting the insurgency, in the context of counternarcotics, subject to authorization of respective nations”, he declared.”

    http://www.nato.int/docu/update/2008/10-october/e1010b.html

    "Mi piace"

  6. Rassegna stampa sul legame tra Stati Uniti e suoi bracci operativi (NATO, CIA…) con la produzione ed il traffico di sostanze stupefacenti:

    “Drugs, the CIA and Faustian Alliances”, di John Stanton, 28/6/2004
    http://www.globalresearch.ca/index.php?context=viewArticle&code=STA20040628&articleId=777

    “The Spoils of War: Afghanistan’s Multibillion Dollar Heroin Trade.
    Washington’s Hidden Agenda: Restore the Drug Trade”, di Michel Chossudovsky, 14/6/2005
    http://www.globalresearch.ca/index.php?context=viewArticle&code=CHO20050614&articleId=91

    “Who benefits from the Afghan Opium Trade?” di Michel Chossudovsky, 21/9/2006
    http://www.globalresearch.ca/index.php?context=viewArticle&code=CHO20060921&articleId=3294
    traduzione italiana: http://www.comedonchisciotte.net/modules.php?name=News&file=article&sid=497

    “The War in Afghanistan: Drugs, Money Laundering and the Banking System”
    di Mahdi Darius Nazemroaya, 17/10/2006
    http://www.globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=3516 inglese
    traduzione italiana: http://www.vivamafarka.com/forum/index.php?topic=34597.0

    “Heroin is “Good for Your Health”: Occupation Forces support Afghan Narcotics Trade Multibillion dollar earnings for organized crime and Western financial Institutions”
    di Michel Chossudovsky, 29/4/2007
    http://www.globalresearch.ca/index.php?context=viewArticle&code=20070604&articleId=5514
    traduzione italiana:
    http://www.comedonchisciotte.net/modules.php?name=News&file=article&sid=935

    "Mi piace"

  7. Hungary celebrates 10 years in NATO

    On 29-30 January, the Szeged Centre for Security Policy – supported by the Hungarian Ministry for Foreign Affairs and NATO Public Diplomacy Division – organized the first event to commemorate the tenth anniversary of Hungary’s membership in NATO, along with the Alliance’s 60th Anniversary.

    Entitled “United in serving peace and security”, the conference gathered political and economic leaders from Bosnia and Herzegovina, Hungary, Ukraine and Serbia; as well as security experts and top industry executives. Participants discussed issues related to the interdependence between security and economic development.

    In her keynote speech, Mrs. Kinga Goncz, Minister of Foreign Affairs of Hungary, expressed her conviction that – from the point of view of identity, security interests and values – Hungary had reached its goal by becoming a member of NATO.

    http://www.nato.int/docu/update/2009/01-january/e0129b.html

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.