Sovranità cercasi

8 Settembre 1943, resa incondizionale dell’Italia e 10 Febbraio 1947, diktat di Parigi:
fine della sovranità dell’Italia.

Quali prospettive per ridare all’Italia la sovranità di fatto perduta e come posizionarla nel contesto delle nazioni?

rinviato a data da destinarsi, seguiranno comunicazioni

Interverranno:
Piero Baroni
Antonio Pantano
Filippo Giannini
Stalvi Dal Piaz
Giorgio Vitali

moderatore Giovanna Canzano

Questa conferenza si propone di suscitare una presa di coscienza, fra gli italiani di tutti i partiti e di qualsiasi ideologia, dello stato di sudditanza in cui l’Italia si trova, con discussioni su eventuali iniziative per riacquistare la sovranità perduta.
Si potrà intervenire liberamente con domande, idee e proposte.

Per informazioni:
sig. Ubaldo Croce, tel. 339-7444330
dott.ssa Giovanna Canzano, tel. 338-3275925

10 thoughts on “Sovranità cercasi

  1. Ottima iniziativa, sarebbe un peccato lasciare che venga additata come un ritrovo di vecchi arnesi nostalgici di un passato imperiale e “buffonesco” quando invece dovrebbe essere un tema di interesse per ogni parte politica. Spero di poterci essere.

    Saluti

    "Mi piace"

  2. Carissimi amici,
    sono stata ricevuta oggi dal sindaco di Fiano Romano, Tarquinio Splendori, che, mette a disposizione della conferenza l’antico monastero di Santa Maria ad Pontem e non la sala conferenza del Castello Ducale Orsini per lavori di restauro.
    La data che mi comunicata fra pochi giorni, sarà molto probabilmente la seconda metà del mese di ottobre, coridiali saluti, Giovanna

    http://www.comune.fianoromano.rm.it/default.asp
    All’estremità sudorientale del paese sorgeva l’antico monastero di Santa Maria ad Pontem che trae il nome dalla sua posizione al di la del ponte sul Tevere rispetto all’Abbazia di Farfa, centro motore di tutta la zona. La chiesa attuale conserva la struttura del transetto del precedente impianto, come testimonia il grande arco sul lato nord. Questa splendida posizione che guarda quell’ansa del Tevere che si spinge verso Fiano, Santa Maria è stata testimone di quasi mille anni di storia con passaggi importanti, fughe e ritorni. Ora, completamente riedificata, non offre più quella visione e quei profumi di antico che emanavano le sue pietre; tuttavia il progetto del Comune di farne un centro di cultura e incontro forse potrà restituirle un po’ della sua antica importanza testimoniale.

    "Mi piace"

  3. Ciao, sono l’amico che cura il blog di Giovanna (http://giovannacanzano.wordpress.com/). Le date della conferenza sono cambiate. Forse per la metà di ottobre, ma ancora non si sa con certezza perchè si aspetta la conferma dal sindaco di Fiano. Quella di seguito è la comunicazione di servizio di Giovanna Canzano. Ciao.

    Carissimi amici,
    sono stata ricevuta oggi dal sindaco di Fiano Romano,
    Tarquinio Splendori, che, mette a disposizione della conferenza l’antico monastero di Santa Maria ad Pontem e non la sala conferenza del Castello Ducale Orsini per lavori di restauro.
    La data che mi sarà comunicata fra pochi giorni, sarà molto probabilmente la seconda metà del mese di ottobre.
    Cordiali saluti, Giovanna.

    "Mi piace"

  4. Sono passati 65 anni e se fossimo stati condannati nel 1945, compreso io neonato, per omicidio aggravato dai motivi abietti ora saremmo liberi.
    Via le basi dall’Italia.
    Visto che i governanti sono sordi alle richieste della popolazione, rendiamo difficile la vita agli invasori.

    "Mi piace"

  5. Vedo la foto di Camp Derby e penso alla tristezza che mi assale ogni qualvolta che vado a Livorno quando percorrendo l’Aurelia si scorre davanti a quei kilometri di recinzione e filo spinato. Un pugno allo stomaco, uno schiaffo alla nostra sovranità. Sovranità continuamente svenduta dalle istituzioni. Basta pensare ai finanziamenti regionali per la sistemazione del canale dei Navicelli, via d’acqua di collegamento tra la base degli occupanti ed il porto di Livorno. Spero in qualche iniziativa anche in zona. Saluti e grazie di tutto.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.