Scongiuri, teste rotte e ubriachi fradici

Mentre Obama tenta di esorcizzare il declino statunitense di fronte ai preoccupati britannici, peraltro raccontando la barzellletta secondo la quale i Paesi emergenti si starebbero sviluppando in virtù dell’adesione ai “principi di mercato” che loro hanno sempre usato – sì, come arma di distruzione di masse popolari e sovranità nazionali, salvo poi ricorrere al denaro pubblico quando, nel 2008, si trattava di salvare dal collasso i rispettivi sistemi finanziari – e conferma l’impegno occidentale nel diffondere la luce (provocata dall’esplosione delle bombe intelligenti) in tutta la regione che va dal nord Africa all’Asia centrale, in Georgia l’amico Misha si diletta a disperdere l’opposizione scesa in piazza. In tal caso, però, morti, feriti e arresti paiono accettabili, perché sono manifestazioni orchestrate dall’orso (anzi, orco) russo.
Nel Bel Paese intanto fa notizia, ma non troppo, il “comportamento inappropriato” dei piloti della RAF, dispiegati da Sua Maestà presso la base NATO di Gioia del Colle, in provincia di Bari, per le operazioni militari contro la Libia. A due mesi di distanza – evviva la trasparenza! – emerge che due di loro vennero rimpatriati dopo esser stati scoperti completamente ubriachi.
Più che per l’ennesima conferma del tragico attaccamento alla bottiglia, meglio: alla pinta, da parte degli albionici, l’occasione è utile per apprendere che in circa 700, tra avieri e personale d’appoggio, se la spassano fra alberghi di lusso e complessi turistici della zona, al costo presunto di 40.000 sterline al giorno, ossia 1.2 milioni al mese.
E che le strutture ospitanti sono prenotate fino a tutto il mese di settembre…

8 thoughts on “Scongiuri, teste rotte e ubriachi fradici

  1. Non mi preoccupa, mi fa paura l’affermazione dello zio Sam e del suo amico di merende inglese, quando è sicuro che insieme guideranno il mondo per prossimi anni. E’ spaventoso. E’ come dire voi governanti di un dio minore non contate un caz..o, siamo noi i ganzi. Sono affermazioni che le altre grandi nazioni Cina, Russia, Brasile non dovrebbero far passare sotto silenzio, dovrebbero intervenire, almeno con le parole, per ora. Chi ha dato loro il mandato, chi autorizza i due cuochi da barbecue a inanellare cazz..te simili. Forse la Birra che si sono scolati o l’atteggiamento rassegnato e pecorile degli altri? Se fosse per me ci sarebbe una primavera Europea, una sollevazione popolare contro l’imperialismo verbale, almeno.
    Ma i nostri si preoccupano di altre amenità, mentre un aracnidiforme biteste (cameron-obama) peloso e schifoso tesse la tela per farci preda e mangiarci con le scarpe.
    Sono d’accordo con il discendente del quarto Re di Roma, Stufo Marcio: Ne ho pieni i coglioni anch’io. Sono al limite.

    "Mi piace"

  2. Spero che tutte le persone per bene del globo vogliano un mondo veramente multipolare, che sia di tutti, invece che dei trogloditi anglosassoni. Anch’io ne ho pieni i coglioni

    "Mi piace"

  3. E’ risaputo che i piloti del cielo siano noti ubriaconi, specialmente quelli degli aerei di linea. Ci sono aero-clubs che sembrano piu’ cantine che hangars. Le bombe sono intelligenti, ma chi le manovra c’ha la sbronza. Una guerra di ubriaconi? Fuori la NATO dall’Universo e dai coglioni!

    "Mi piace"

  4. E’ vero ed è giusto,
    te lo dico di gusto,
    Yanqui* ubriaconi
    fuori dai coglioni…..
    Bene, ora che c’è lo slogan…non ci resta che aspettare che vadano, nel frattempo, beviamoci sù.
    Salutoni

    "Mi piace"

  5. La cosiddetta ‘rivoluzione d’argento’ contro il governo filoamerikano del ministro Saakashvili è finita male con scontri morti e feriti fra i manifestanti che questa volta, a Tiblisi erano per la maggioranza anziani . Nessuno in occidente Europa e amerika compresa (specialmente zio Tom così pronto a stigmatizzare gli altri ) ha condannato l’uso della forza contro i manifestanti . Dicono che la protesta avrebbe impedito lo svolgimento della parata militare e anche l’ambasciatore amerikano aveva comandato di far cessare in ogni modo la protesta.
    E’ un regime finanziato dagli amerikani e quidi da proteggere e da non disturbare con critiche insensate.

    "Mi piace"

  6. Ma come siamo fortunati da noi regna l’ordine,guai a protestare,minimo di bastona la polizia mentre chi protesta nei paesi non sottomessi agli USA o per meglio dire alla finanza anglosassone globalista e infame,merita protezione.
    Mi sfugge qualcosa…..

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.