Più forte che mai?

Roma, 21 sett. – Il direttore di al Jazeera, Wadah Khanfar, è stato rimosso dal suo incarico perché avrebbe imposto un basso profilo ai reportage dei suoi giornalisti dietro pressioni americane. Un cablogramma di Wikileaks, pubblicato il mese scorso, ha rivelato che nel 2005 il direttore avrebbe dato il suo assenso all’intelligence USA a mantenere toni bassi, non mostrando immagini ritenute “scomode” come quelle delle truppe USA sotto il fuoco degli insorti. Il successore di Khanfar, riferisce oggi il Times, sarà lo sceicco Ahmed bin Jassim al Thani, membro della famiglia reale del Qatar. “Me ne vado”, ha confermato Khanfar ieri su internet. “Penso che tutti possano concordare sul fatto che al Jazeera è più forte che mai. La nostra copertura è stata eccezionale e siamo visti ovunque”.
(TMNews)

3 thoughts on “Più forte che mai?

  1. Ma guarda! Anche in questo caso, come in altri putroppo, il grande satana ormai decaduto ma sempre pericoloso, mette i suoi artigli sulla comunicazione e fa dire ai giornalisti quello che vuole. Guardiamo in italia la Botteri, Mineo ecc. quando parlano degli usa. Viva wikileaks e il suo fondatore. Essere liberi e svelare la verità è pericoloso come disinnescare una mina. Liberiamoci!

    "Mi piace"

  2. di come gli intellettuali siano diventati potenti strumenti della propaganda a stelle e strisce, ha scritto in maniera approfondita Simona Tobia per il caso dell’Italia nell’immediato secondo dopoguerra:
    https://byebyeunclesam.wordpress.com/2011/06/28/advertising-america/

    purtroppo del testo in questione non è stata ancora pubblicata, se mai lo sarà, un’edizione in lingua italiana, seppure l’autrice – che svolge mansioni di ricerca presso un’università britannica – e persino l’editore della versione qui segnalata siano chiaramente tali.
    chi mastica l’inglese, potrà comunque fare scoperte molto interessanti al riguardo di alcuni importanti personaggi della cultura italiana dell’epoca.

    "Mi piace"

  3. Wadah Khanfar, al-Jazeera e il trionfo della propaganda televisiva,
    di Thierry Meyssan
    http://aurorasito.wordpress.com/2011/09/24/wadah-khanfar-al-jazeera-e-il-trionfo-della-propaganda-televisiva/

    Al-Jazeera, il canale informativo del Qatar, che in 15 anni si è imposto nel mondo arabo come fonte originale di informazioni, improvvisamente si è impegnato in una vasta operazione di intossicazione, per rovesciare i regimi della Libia e della Siria con tutti i mezzi. Questa svolta, dimostra Thierry Meyssan, non è un risultato congiunturale, ma è stata preparata molto tempo fa, da individui che sono riusciti a nascondere i propri interessi personali al pubblico.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.