Gli auguri di Obama per il 2012

“Con il parere favorevole del Senato, negli Stati Uniti è stato approvato in via definitiva e a larga maggioranza un nuovo provvedimento che espande ulteriormente i poteri dell’esecutivo in materia di anti-terrorismo. La nuova misura sancisce la legalità delle detenzioni indefinite e senza processo per chiunque sia sospettato di appartenere o fornire sostegno ad una organizzazione terroristica, compresi i cittadini statunitensi arrestati in territorio americano.
La legislazione appena uscita dal Congresso segna un’altra inquietante tappa nella progressiva erosione dei diritti democratici negli USA a partire dall’11 settembre 2001 e fa parte di un più ampio pacchetto da 662 miliardi di dollari, destinato a finanziare la macchina da guerra americana nel 2012 (National Defense Authorization Act, NDAA).
Sulla legge in questione, il presidente Obama aveva inizialmente minacciato di utilizzare il proprio diritto di veto ma, in seguito ad alcune modifiche cosmetiche negoziate con i leader dei due principali partiti al Congresso, la Casa Bianca ha alla fine annunciato il suo appoggio alla misura. Così, con un voto bipartisan, mercoledì la Camera dei Rappresentanti ha espresso parere positivo con una maggioranza di 286 a 136. Il giorno successivo la legge è approdata al Senato, dove ha raccolto 86 voti favorevoli e appena 13 contrari.
La discussa norma sancisce che chiunque venga designato dal governo americano come terrorista o sostenitore di un gruppo terrorista possa essere detenuto in un carcere militare senza accuse formali o un giusto processo fino alla fine delle ostilità, cioè virtualmente per sempre, vista la natura della guerra al terrore lanciata da Washington. Come già anticipato, il provvedimento riguarda anche gli stessi cittadini americani, mentre espande la definizione di “campo di battaglia” praticamente a tutto il pianeta.”

Il modello americano di Michele Paris continua qui.

Annunci

One thought on “Gli auguri di Obama per il 2012

  1. Evviva la libertà e la democrazia. La peggior cosa che possa capitare è uno stato che ha paura. Gli Usa hanno paura, gli Israeliani hanno paura. Per questo c’è sempre il pericolo della guerra contro tutto e tutti. Nel panico e confusone cerebrale si allargano i conflitti pensando di mettersi al sicuro facendo terra bruciata intorno. Per i Paesi Arabi questo non vale e se ne accorgeranno presto. I Salafiti diventeranno i loro nemici acerrimi con i quali non si potrà mai trattare. Bisognerebbe distinguersi da quei due guerrafondai/terroristi.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.