Un’immeritata riverenza servile

“Che gli americani abbiano liberato l’Italia è una delle barzellette più uggiose e stomachevoli che i nostri rappresentanti (si fa per dire), in combutta con giornalisti-ciabattini, continuano a raccontarci senza vergognarsi del ridicolo, di cui si coprono, confessando se non altro un’immensa ignoranza della storia.
Gli americani si sono sempre mossi solo in funzione di interessi di potenza o di mercato (che è poi un modo diverso di fare potenza). Non hanno mai manifestato alcun proposito di liberare un solo Paese da una dittatura o potere cattivo meno che nei riguardi del mondo comunista, in cui vedono, e non a torto, la propria negazione. Il parametro della tollerabilità di qualunque Stato, nell’ottica degli USA, si chiama solo e semplicemente “USA-compatibilità”. Il che significa, come è evidente, che quanto è compatibile, anzi cònsono, con gli interessi, geopolitici o di mercato, della macchina del mostro industriale-politico-militare nordamericano, non può temere alcun intervento o sanzione anche se all’interno si fa scempio dei diritti civili.”

25 Aprile: una festività da abolire!, del compianto Carmelo R. Viola continua qui.
Sempre attuale, purtroppo.

Advertisements

3 thoughts on “Un’immeritata riverenza servile

  1. pugliesi d’America e americani di Puglia…

    (ANSA) – BARI, 24 APR – ”In America tutti parlano della Puglia e vogliono venire qui: e’ una terra molto affascinante, dove si respira un’atmosfera di una direzione nuova, veramente interessante”. Lo ha detto l’ambasciatore degli Stati Uniti in Italia, David Thorne, incontrando i giornalisti con il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, col quale si e’ incontrato oggi a Bari.
    ”L’Italia – ha spiegato Thorne – rimane un Paese molto ammirato dall’America e dagli americani: in questo momento di crisi e di difficolta’ economiche, l’America vuole fare tutto il possibile per assistere l’Italia e la Puglia dove abbiamo grandi imprese che stanno andando avanti per esempio con l’energia solare e con l’aeronautica”. ”I legami tra i due Paesi – ha sottolineato – saranno sempre molto stretti”.
    ”La Puglia – ha precisato Vendola – vuole essere costantemente a disposizione di chiunque voglia percorrerla, attraversarla e piantare una radice: le nostre porte sono spalancate e accoglieremo con cordialita’ il piu’ giovane dei turisti e il piu’ importante degli imprenditori”.
    ”In questi ultimi anni – ha ricordato – abbiamo avuto il piacere di ospitare un numero crescente di turisti americani nel nostro territorio. Anche grazie allo sviluppo del cinema si e’ creata curiosita’ e la Puglia e’ diventato un luogo glamour: siamo attrattivi, lo diciamo senza presunzione. Siamo attrattivi sapendo della modestia delle nostre forze e tuttavia siamo anche in grado di ospitare gli investimenti del sistema d’impresa del Nord Amerca”.
    ”E’ grande – ha proseguito Vendola – il piacere di accogliere qui, nella sede della presidenza della Regione Puglia, l’ambasciatore David Storn accompagnato dal console, perche’ sono presenze di grande auotorevolezza e perche’ il rapporto tra il nostro lembo di Italia e il popolo americano e’ un rapporto fatto delle storie dei nostri migranti, delle comunita’ pugliesi che in tutti gli Stati Uniti d’America continuano a contribuire con grande lealta’ alla prosperita’ di quella nazione e continuano a conservare legami affettivi, sentimetali, straordinari con la nostra terra”.
    ”Noi – ha concluso Vendola – consideriamo i pugliesi d’America pugliesi a tutti gli effetti, e siamo fieri quando contribuiscono al benessere di uno dei luoghi piu’ importanti della nostra vita come l’America”.

  2. Liberare per occupare, per non andarsene più. Quanti popoli sono stati liberati, poveri loro, poveri noi. Forse stavano meglio prima.
    Mai fidarsi di chi ti vuole togliere dalla m…a. Lo sa il famoso passerotto della storiella.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...