Una, cento, mille di queste chiusure!

Sostegno totale a una “grande opera” di disinquinamento ambientale

Washington, 2 agosto – Domenica prossima alcune ambasciate e consolati americani rimarranno chiusi o dovranno sospendere le loro attività. Una misura, ha precisato la portavoce del dipartimento di Stato americano Marie Harf, citata dalla stampa locale, che gli Stati Uniti hanno deciso a seguito di alcune “informazioni”, ma in via del tutto precauzionale, per “abbondanza di cautela”. Harf non ha riferito quali o quante ambasciate verranno chiuse, né quali siano state le informazioni ricevute, ma ha chiarito che il provvedimento si potrebbe prolungare, “dipende dalle nostre analisi”.
Un alto funzionario del dipartimento di Stato ha detto a Nbc News che tutte le ambasciate che generalmente sono aperte la domenica, soprattutto quelle in Israele e nei Paesi musulmani, dove la domenica è un normale giorno lavorativo, saranno chiuse il 4 agosto, per, ha ribadito anche lui, “un’abbondanza di cautela”. I funzionari, scrive ancora Nbc News, sostengono che la minaccia sembra avere avuto origine dal Medio Oriente, che sia legata ad al-Qaeda e che riguarderebbe le sedi oltremare, ma non quelle interne agli USA.
Domenica sarà il 52esimo compleanno del presidente Obama, ma sarà anche il giorno in cui giurerà il nuovo presidente dell’Iran, Hassan Rowhani. I funzionari citati da Nbc News hanno però detto di non avere sentito nulla per potere affermare che la chiusura possa dipendere da uno di questi motivi.
(Adnkronos)

Annunci

10 thoughts on “Una, cento, mille di queste chiusure!

  1. Strano atteggiamento. In genere non si curano molto della sicurezza delle sedi diplomatiche: in definitiva sanno volgere a proprio favore qualsiasi attacco. Davvero strana come scelta.

  2. Qualche False Flag in onore a Obama la “Zoccola” dell’Elite per festeggiare il suo scompleanno-

  3. Much Ado About Nothing, tipico. Forse qualche hacker buontempone ha messo in giro mail con parole chiave che hanno fatto drizzare le orecchie ai servizi. Una mossa per verificare se veramente spiano il web come si dice in giro…

  4. nella spasmodica attesa di un eventuale false flag, vien da chiedersi: ma le basi militari USA sparse per il mondo non sono anch’esse un obiettivo sensibile? e quelle non “chiudono” mai?

  5. Al lupo, al lupo, al lupo…nessuno ci crede più.
    Quando si verificheranno le loro paure ancestrali nessuno lo potrà prevedere. A meno che … Cia ci covi.

  6. in questo caso, il fatto che le persone danneggiate siano immigrati (serbi? la locale comunità è assai nutrita) rende ancora più improbabile la tutela del loro diritto ad ottenere un risarcimento

  7. Infatti non hanno ancora avuto niente e credo che non avranno nessun risarcimento.
    Cornuti e mazziati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...