Ecco le prove!

media

Da ridere per non piangere…

New York, 28 agosto – Conversazioni intercettate dai servizi segreti americani lunedì scorso dimostrerebbero il ruolo del regime siriano nell’attaco con armi chimiche a est di Damasco. Lo riporta in esclusiva la rivista Foreign Policy.
Le intercettazioni riguardano telefonate di un funzionario della difesa siriana con un leader dell’unità siriana armi chimiche. Nella conversazione si chiede conto e ragione dell’attacco al sarin in cui sarebbero morte oltre mille persone. Queste conversazioni avrebbero dato a Washington la certezza che gli attacchi sono opera del regime di Bashar al Assad, scrive Foreign Policy.
(ANSA)

Annunci

One thought on “Ecco le prove!

  1. contr’ordine, ragazzi, non siamo stati noi ma gli amici del Mossad…

    Roma, 28 ago. (TMNews) – Sarebbe stata l’intelligence militare israeliana a fornire la maggior parte delle prove sulla responsabilità del regime di Damasco nell’attacco con armi chimiche lanciato la scorsa settimana a est della capitale. E’ quanto ha riportato la rivista tedesca Focus, citando un ex funzionario del Mossad.
    Secondo la rivista, citata dal Guardian, un’unità d’élite dell’intelligence avrebbe intercettato una conversazione tra funzionari siriani sull’uso delle armi chimiche. Il contenuto della conversazione sarebbe stato trasmesso agli Stati Uniti. La scorsa settimana il sito vicino all’intelligence israeliana, Debka, aveva riportato che l’attacco con gas sarin del 21 agosto scorso sarebbe stato lanciato della Quarta divisione dell’esercito siriano, guidata dal fratello minore del Presidente Bashar al Assad, il generale Maher Assad. I gas tossici sarebbero stati lanciati dalla grande base militare Mount Kalmun, a sud di Damasco, identificata come uno dei tre depositi delle armi chimiche possedute dalla Siria; gli altri due sono a Dummar, cinque chilometri fuori dalla capitale, e nella base aerea Al-Safira, a ovest di Aleppo. Secondo Debka, i gas presenti nei tre siti non possono essere usati senza un ordine chiaro del presidente o del fratello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...