La disinformazione e la formazione del consenso: il caso italiano

DisinfoIII
Con il terzo e ultimo volume, si conclude la pubblicazione della ricerca di Paolo Borgognone sulla disinformazione e la formazione del consenso attraverso i media,
Questo volume è specificatamente dedicato a un’analisi critica del caso italiano, toccando le seguenti aree tematiche:

  • la disinformazione e la manipolazione del consenso e della percezione delle dinamiche socio-politiche attraverso i social network. Il caso di Facebook
  • la stabilizzazione atlantica e la creazione dell’opinione pubblica «liberale» nel caso italiano. Dalla «guerra non ortodossa» al comunismo, all’infotainment, sino all’affermazione del «governo tecnico».

La disinformazione e la formazione del consenso attraverso i media.
Volume 3: La strategia mediatica di formazione e manipolazione del consenso attraverso i nuovi media. L’analisi critica del caso italiano.

di Paolo Borgognone
Zambon, 2014, € 12

[Le segnalazioni dei volumi precedenti, primo e secondo]

Annunci

5 thoughts on “La disinformazione e la formazione del consenso: il caso italiano

  1. ecco un caso eclatante di disinformazione:
    i nazionalisti ucraini danno fuoco alla sede dei sindacati di Odessa dove si erano rifugiati diverse decine di manifestanti antigolpisti dopo gli scontri delle ore precedenti…
    Televideo titola: “A Odessa 38 vittime in un incendio”

  2. Pingback: Capire la Russia | apoforeti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...