Capire la Russia

capirelarussia4

Allo stato attuale, la Russia è il Paese più demonizzato al mondo, inserito d’ufficio, a seguito degli sviluppi di situazione in Ucraina, nel particolarissimo elenco di “Stati canaglia” individuati dalle strategie obamiane di esportazione delle libertà americane (capitalismo consumistico e “senza frontiere”, individualismo, mercificazione, commercializzazione dell’esistenza dei singoli) in ogni angolo del Pianeta non ancora sottomesso ai dettami speculativi del Nuovo Ordine Mondiale.
Difendere la Russia, le sue ragioni in ambito geopolitico e culturale, è dunque un dovere da parte di chi, oggi come in passato, non accetta di deporre le armi della cultura, della conoscenza e della lotta per la dignità dei popoli e delle nazioni, contro l’imperialismo globalizzatore del Leviatano euro-atlantico.
Per difendere la Russia, occorre iniziare dal “Capire la Russia”.
(Dalla quarta di copertina)

Capire la Russia.
Correnti politiche e dinamiche sociali nella Russia e nell’Ucraina postsovietiche
,
di Paolo Borgognone,
con prefazione di Giulietto Chiesa,
Zambon editore, 2015, € 25

Paolo Borgognone (1981), astigiano, si è laureato in Storia all’Università degli Studi di Torino nel 2008.
Fa parte del Comitato Scientifico del Centro di Iniziative per la Verità e la Giustizia.
Per la casa editrice Zambon ha pubblicato Il fallimento della sinistra “radicale” e, nel 2013, una trilogia sul tema della disinformazione strategica, dedicata rispettivamente ai casi latino-americano, eurasiatico-mediorientale e italiano.

Advertisements

16 thoughts on “Capire la Russia

  1. È divertente se non fosse pericoloso. Ma i matti sono gli americani e i loro megafon – ansa e soci.
    Pazzi furiosi. Bambini viziati e pericolosi che vogliono tutto a costo di portare il mondo alla guerra. Ma non ci sarà. Hanno paura, sarebbe una carneficina e allora, per far vedere che sono garosi le cercano tutte per stuzzicare l’Orso che si sa finché sta buono si può, poi e meglio darsela a gambe quando ti fa un “ruglito” vicino alle orecchie e senti il suo alito pesante.

  2. USraele sta mettendo in opera le stesse “arti” che portarono il Giappone a Pearl Arbur
    Il Grande TZAR , fino ad ora, ha avuto fin troppa pazienza.
    Un malato di mente avrebbe già reagito…

  3. Pingback: Capire la Russia | apoforeti

  4. Pingback: Per una critica del radicalismo liberale | cogito ergo sum…penso dunque sono

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...