Vaccini, dominio assoluto: incontro-dibattito a Bologna

Quando vedi un’urgenza insolita per un Paese prolisso e solitamente inconcludente, senza possibilità di vera e qualificata discussione, quasi fosse un segreto di Stato, con un terrorismo senza precedenti sui medici, innanzitutto, e poi sulle famiglie e gli insegnanti e che i problemi della scuola alla riapertura sembrano essersi ridotti all’obbligo vaccinale, comincia a sorgerti qualche serio interrogativo.
Perché tutta questa fretta, esagerazione e fanatismo, vaccini o morte, vaccina o vai all’inferno?
Perché insorge solo ora l‘impellenza e la necessità di vaccinarsi, c’è qualche epidemia, c’è qualche minaccia in corso, c’è qualche emergenza che a noi sfugge?
Hanno ragione gli organi sanitari di oggi che obbligano a vaccinare rispetto a quelli delle generazioni precedenti che non lo prevedevano, abbiamo acquisito qualche nuova conoscenza che non divulgate per non spaventarci ma che mette in pericolo l’umanità?
Non volete farci sapere, per esempio, per ragioni di correttezza politica e timore di xenofobia, che i migranti sono portatori di malattie infettive a noi ignote o debellate da tempo e dunque tocca vaccinare i bambini?
Perché alcune malattie dette esantematiche, ritenute da sempre inevitabili, perfino benefiche, diventano di colpo da evitare e da prevenire?
È vero che a produrre il vaccino è praticamente solo un’azienda, la Glaxo Smith Kline? È vero o è una misera bufala che l’azienda farmaceutica avrebbe ridotto gli investimenti sulla ricerca oncologica per tuffarsi nel più redditizio business dei vaccini? È vero che ha potenziato i suoi insediamenti industriali in Toscana o sono tutte sciocchezze sparate dagli spacciatori di fake news?
È vero che il Paese leader nell’uso dei vaccini, gli Stati Uniti, è anche leader in Occidente nella mortalità infantile a causa di cancro?
È vero che si stanno preparando altri vaccini, già ce ne sarebbero in lista d’attesa una trentina, compreso il mitico vaccino per vaccinarsi dai vaccini?
È vero che la ricerca sui vaccini e sulle loro controindicazioni è affidata a centri finanziati, sostenuti, dalle stesse aziende che li producono?
Sono domande ingenue, da un miliardo di dollari, anzi di più, considerando il giro d’affari.
Se da un lato si può sospettare che alla base del provvedimento vi siano non solo cinici calcoli di mercato ma pure discutibili assunti scientifici, dall’altro canto si intravede un progetto di ingegneria sociale che ha come esecutori politici, giornalisti e medici e la cui finalità è rendere il popolo incapace di reagire a qualsiasi vessazione.

Annunci

5 thoughts on “Vaccini, dominio assoluto: incontro-dibattito a Bologna

  1. mi sembra che ogni tanto pubblichiate cose evitabili: gli organizzatori sono la “Libreria Ibis: una libreria esoterica”, cioè, stiamo parlando di magia
    certo non rassicura sulla scientificità della trattazione

  2. non per fare pubblicità gratuita agli amici della libreria Ibis, che a loro poco può interessare, ma giusto per puntualizzare alcune questioni…

    “Un gruppo di appassionati studiosi d’esoterismo appartenenti a scuole iniziatiche tradizionali d’Oriente ed Occidente ha dato vita, una trentina di anni fa, alla Libreria Ibis. Da allora le incessanti ricerche ed i continui aggiornamenti hanno creato un vasto catalogo che mira alla pluralità dei linguaggi nel rispetto della tradizione. Oggi la libreria Ibis si pone come punto di riferimento nazionale, serio e competente, per chiunque sia interessato a intraprendere una Via sapienziale, o ad approfondire tematiche legate alla salute intesa in senso olistico. Alla Ibis è possibile trovare non solo i migliori testi del settore, ma anche CD e DVD a tema, incensi, piccola oggettistica. Si effettua anche vendita on line, con spedizione in tutt’Italia. La Libreria Ibis organizza ogni anno importanti rassegne di “incontri con l’autore”, nel cui ambito vengono presentate le più rilevanti novità editoriali del settore.”
    (fonte https://www.facebook.com/pg/ibisesoterica/about/?ref=page_internal)

    BelzeBO, sodalizio a cui questo blog contribuisce (vedi https://byebyeunclesam.wordpress.com/2016/10/14/belzebo/), ha deciso di sostenere la libreria Ibis nella organizzazione e promozione di tale evento, con l’intenzione di favorire la formazione di un libero convincimento circa i delicati temi sollevati, la cui rilevanza è sotto gli occhi di tutti, in particolare dei genitori con figli in età 0-16.
    ad ogni modo, l’ingresso è libero… anche per gli scettici

  3. Gianni Lannes

    Scrittore, fotografo, documentarista, esploratore, subacqueo, ex giornalista. Più di tutto: uno spirito libero. Ha mosso i primi passi da fotoreporter a metà degli anni ’80, in Francia (terra dei suoi avi). In Italia ha lavorato con RAI, LA 7 e le testate giornalistiche:

    PANORAMA, FAMIGLIA CRISTIANA, L’ESPRESSO, IL VENERDI DI REPUBBLICA, D-LA REPUBBLICA DELLE DONNE, LA REPUBBLICA, IO DONNA, DIARIO DELLA SETTIMANA, AVVENIMENTI, LEFT, AIRONE, IL MANIFESTO, LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO, IL CORRIERE DEL MEZZOGIORNO, LIBERAZIONE, L’UNITA’, LA NUOVA ECOLOGIA, MEDICINA DEMOCRATICA, IL GARGANO NUOVO.

    Nel 2011, dopo l’inchiesta sul disastro nucleare in Giappone, ha terminato la sua carriera giornalistica con IL CORRIERE DELLA SERA.

    Per impegno professionale e personale batte da tempo le piste polverose di terre lontane. Spazia nel Mediterraneo, ma è ancorato al Gargano e alla Corsica. Ha subito alcuni attentati e minacce di morte. Dal 22 dicembre 2009 al 22 agosto 2011 – quando gli viene revocata la protezione a causa delle se inchieste – ha vissuto sotto scorta della Polizia di Stato. I numerosi atti parlamentari relativi al suo caso non hanno ricevuto risposta da 4 governi.

    Il suo libro – NATO: COLPITO E AFFONDATO – pubblicato il 14 novembre 2009 ottiene la riapertura giudiziaria di una strage di Stati archiviata nel 1997.
    Nel 2010 ha ottenuto in Sicilia il “Premio Internazionale all’impegno sociale 2010, XVI Memoriale Rosario Livatino e Antonino Saetta” (due magistrati uccisi dalla mafia).

    Risolutive le sue indagini sulla strage di Ustica e sulla scomparsa dei colleghi Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, nonché sul caso di Volpe 132 in Sardegna.

    Pubblicazioni nel 2009: NATO: COLPITO E AFFONDATO.
    Pubblicazioni nel 2012: IL GRANDE FRATELLO. STRATEGIE DEL DOMINIO.
    Pubblicazioni nel 2013: TERRA MUTA.
    Pubblicazioni nel 2014: NATO: LA STRAGE DEL FRANCESCO PADRE; ITALIA USA E GETTA.
    Pubblicazioni nel 2015: LA MONTAGNA PROFANATA.
    Pubblicazioni nel 2016: NE’ VIVI NE’ MORTI; BAMBINI A PERDERE.
    Pubblicazioni nel 2017: VACCINI: DOMINIO ASSOLUTO.

    Sono in attesa di pubblicazione i seguenti volumi:
    USTICA: LE DUE STRAGI
    BOMBE A…MARE!
    A TUTTO GAS…
    FRANCESCO MARCONE: UN DELITTO DI MAFIA
    S-VENDOLA PUGLIA
    LE NAVI DEI VELENI
    ATTENTI AL GRULLO!
    VANDALI NEL GARGANO
    SU LA TESTA!
    GUERRA AMBIENTALE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...