Guerra preventiva e preventivata

Londra, 12 gennaio – Tony Blair aveva promesso a George W. Bush – in una serie di note tenute segrete al resto del governo – che la Gran Bretagna avrebbe partecipato alla guerra in Iraq un anno prima dell’invasione, avvenuta il 19 marzo del 2003.
E’ quanto ha rivelato l’ex portavoce di Blair, Alastair Campbell, di fronte la commissione d’inchiesta sul conflitto. Secondo quanto riporta il Times l’ex premier chiese già ad aprile del 2002 ai vertici delle forze armate di preparare i piani per partecipare al conflitto.
(AGI)