Eccesso di democrazia

Karzai

Roma, 7 ottobre – Dati dell’ONU sulle elezioni presidenziali in Afghanistan mostrano che i voti ufficiali in certe zone superano il numero dei votanti. Nella provincia meridionale di Helmand, dove 134.804 voti sono stati registrati, le Nazioni Unite stimano che solo 38.000 persone abbiano votato.
La Commissione elettorale indipendente ha riportato che 212.405 voti validi sono stati depositati nelle urne nella provincia di Paktika, fra i quali 193.541 per Karzai. I votanti sarebbero stati solo 35 mila.
(ANSA)

Dal rapporto del Washington Post emerge anche che in diverse province in cui ha vinto il principale sfidante di Karzai, Abdullah Abdullah, vi sono stati brogli “al contrario”: nella provincia di Balkh hanno votato 450.000 persone, ma allo spoglio sono risultati solo 297.557 voti.
Possiamo, quindi, meglio definirli come “travasi di democrazia”.
Ad ogni buon conto questi incorreggibili afghani si meritano proprio una tutela straniera, militare e non, che sia la più lunga possibile.

[Qui la cartina con le “discrepanze” voti/votanti per area geografica]