La macchina del caos: per un’Italia sovrana e neutrale

Terzo incontro per la critica del Nuovo Ordine Mondiale.

La macchina del caos lavora senza sosta creando i “fatti” secondo i propri principi e facendo, a suo modo, anche la nostra storia.
Per definizione, il suo operare non può riconoscere limiti e confini visto che, come è stato ammesso da fonte interna autorevolissima, “the american homeland is the planet”.
Sebbene in queste ultime settimane venga effettivamente contrastata sul teatro siriano dall’intervento della Russia di Putin, essa mantiene nel suo ventre oscuro copiose riserve velenifere e notevoli capacità metamorfiche che la rendono comunque temibilissima e nemica irredimibile di qualunque popolazione.
Lo si vede, forse meglio che in passato, proprio in Europa, dove per l’affondamento di qualsiasi speranza di “risveglio politico globale” si serve senza scrupolo, fra le altre, dell’arma di distruzione chiamata “accoglienza dei migranti”.
In questa situazione l’Italia, che rimane a livello planetario uno dei massimi terreni di sperimentazione per la macchina del caos, potrebbe senza paradosso rivelarsi uno degli avamposti strategici decisivi nel quale, in un futuro nemmeno troppo lontano, si giocheranno le sorti dei processi di affrancamento dal doppio giogo dell’Unione Europea e della NATO.

brandi 12.12.2015

Advertisements

2 thoughts on “La macchina del caos: per un’Italia sovrana e neutrale

  1. Finalmente l’articolo centra il punto. Non parla però-forse a causa della sua brevità- di un elemento chiave e altamente criminale utilizzato dai ‘soliti noti’ per perseguire la loro agenda infame: le Hoaxes-
    Le hoaxes non sono False Flags, attenzione, anche se ne condividono un aspetto: il dolo. Sono eventi creati dall’eterna interconnessione masso-sionista tra holly-holly (hollywood) ed i centri di potere usurpati. Questi eventi accadono sempre in concomitanza con esercitazioni (drills) da parte di truppaglia di occupazione (DHS, TSA, CIA, FBI e compagnia cantante) e prevedono la partecipazione di crisis-actors, ovvero individui che giocano la loro parte seguendo una regia (script) già predeterminata. Individui utillizzati molte volte per vari eventi costruiti, ogni volta con alias differente e coperture lavorative e familiari diverse.
    Il prodotto così artatamente costruito (con finte bombe, morti, armi e sangue di scena) viene diffuso dai media controllati nei territori di interesse, che possono prevedere anche le colonie, nel caso di Hoax maggiori e di portata globale…

    Esempio di HOAX:
    ‘decapitazione’ da parte della sionista i$i£ o i$iS oppure I$ (i$rae£i secret intelligence service):
    http://scoopfeed.net/2015/07/16/isis-fraud-exposed-leaked-video-appears-to-show-the-staged-killing-of-james-foley/

    Questo invece è estremamente reale- (Immagini molto crude):

    ….ma NON lo vedrete mai nei media di regime. L’alfano nazionale ha cominciato, conto terzi, la caccia ai siti ‘antisemiti’…Questo, in caso qualcuno chiedesse a cosa servono le Hoaxes..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...